Regolamento generale sulla protezione dei dati (GDPR, General Data Protection Regulation- Regolamento UE 2016/679)

  

GDPR: i tuoi dati sono al sicuro?

La scadenza del 25 maggio 2018 si avvicina: la rete della tua azienda dovrà essere messa in sicurezza e garantire protezione ai dati tuoi e dei tuoi clienti. Sei pronto a superare la prova?

Chi è coinvolto dal Regolamento Generale per la Protezione dei Dati?

Il GDPR riguarda tutte le imprese che trattano dati personali di soggetti che risiedono in Unione Europea, indipendentemente da dove si trovino.

Di quali dati si tratta?

Tutti quelli che consentono di identificare una persona (nome, codice fiscale, immagine, voce, impronte digitali, traffico telefonico), i numeri IP, i cookie e i dati di geolocalizzazione. 

Chi è il titolare del trattamento?

Chi decide il motivo della raccolta dei dati e il modo in cui essa avviene. In questo caso, tu. Il titolare è responsabile di tutti gli obblighi previsti dal regolamento e risponde delle eventuali sanzioni. 

Quali sanzioni sono previste?

Per chi non garantisce adeguati livelli di sicurezza, il regolamento prevede sanzioni fino a 20 milioni di Euro o fino al 4% del fatturato aziendale globale annuo. 

Ransomware, nessuna azienda può considerarsi al sicuro.

L’attacco ransomware che, lo scorso 12 maggio, ha colpito per mano di WannaCry oltre 200mila computer in più di 150 Paesi nel mondo, ha reso chiara la necessità di alzare gli standard della sicurezza IT a livello globale. Un’azienda che subisce un attacco del genere deve far fronte a numerose ripercussioni: la perdita di reputazione e di affidabilità, ma anche numerose richieste di indennizzo da parte degli utenti che hanno subito la violazione dei propri dati. 

Le misure di sicurezza.

Secondo il GDPR, la sicurezza è parte integrante di ogni rete, sin dalla sua progettazione. Le misure di sicurezza devono essere adeguate al rischio e tenere conto dello “stato dell’arte” della tecnologia. Per questo servono strumenti che offrano controllo totale del traffico dati, analisi e monitoraggio. Abisoft è all’avanguardia nello sviluppo di soluzioni in ambito Security e propone un’offerta modulare dedicata espressamente alle necessità dell’utente finale, con dispositivi capaci di adattarsi ad ambiente di ogni dimensione e di rispondere alle diverse esigenze. 

Responsabilità.

Per tutto quanto riguarda normative, obblighi, adempimenti della tua azienda in materia GDPR ti chiediamo di far riferimento al tuo consulente aziendale e fiscale. La figura di Abisoft è unicamente quella di consulente tecnico, fornitore delle apparecchiature e dei servizi relativi; non è responsabile delle decisioni prese dal cliente. 

Conclusione.

Non esitare a contattarci per un’analisi mirata della tua realtà aziendale, siamo a disposizione per una valutazione gratuita. Manca del tempo alla scadenza, ma è buona cosa impostare una timeline per evitare di arrivare impreparati al 25 maggio 2018.

Utilizziamo cookie per migliorare la tua navigazione
Vengono anche utilizzati cookie di terze parti per tracciare le visite al sito. Cliccando sul pulsante CONTINUA dai di fatto il consenso per l'utilizzo dei cookie.